PALERMO ISCRITTA NELLA RETE MONDIALE DELLE LEARNING CITIES DELL’UNESCO

AMBURGO, 28 GIUGNO 2019.

Dopo Torino nel 2016 e Fermo nel 2018, Palermo diventa la terza città italiana dell’apprendimento permanente riconosciuta dall’UNESCO Institute for Lifelong Learning. Importante obiettivo raggiunto della città di Palermo e dalla Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia.

La città di Palermo ne trarrà beneficio dall’essere parte di una rete dinamica il cui scopo è sostenere i processi educativi/culturali in modo permanente come comunità del mondo promuovendo il dialogo politico e l’apprendimento tra pari e tra le città associate, creando legami, promuovendo partenariati, costruendo capacità e sviluppando strumenti per incoraggiare e riconoscere i progressi nella costruzione di città di apprendimento.

Il GNLC UNESCO dà anche un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile (SDG), in particolare SDG obiettivo 4: “Garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti. L’istruzione può davvero garantire ai giovani un futuro migliore. Un passo in avanti è fare in modo che tutti, uomini e donne, possano leggere e scrivere, eliminando ogni forma di discriminazione di genere e promuovendo un accesso paritario a tutti i livelli di educazione accompagnato da un’elevata qualità degli insegnanti” e e SDG 11: “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuro, resiliente e sostenibile. L’ambiente che ci circonda può influire drasticamente sulle nostre abitudini e stili di vita. Per questo il miglioramento in ottica sostenibile dei nostri spazi vitali è un obiettivo imprescindibile entro il 2030”.

Le informazioni sul lavoro di GNLC UNESCO saranno condivise tramite la rete newsletter e sito Web (http://learningcities.uil.unesco.org/home).

Post a comment